Pensiero

IMG_4683-800x540
LE BASI SOCIALI DELLA DEMOCRAZIA: ASSOCIAZIONISMO E IMPEGNO POLITICO

di Roberto Biorcio e Tommaso Vitale. Un invito a prendere sul serio l’Italia civile. La vittoria di Trump non cessa di fare riflettere e ragionare sullo stato della democrazia negli Stati Uniti. Un dato che salta evidente agli occhi è certamente quello del marcato astensionismo che caratterizza l’America. Il 46,9% degli aventi diritto non ha votato. Il problema dell’astensionismo e della mobilitazione elettorale non riguarda certo solo gli USA. La crisi della partecipazione elettorale, anche nelle elezioni comunali, non cessa di aumentare in Italia e solleva molte preoccupazioni sul rapporto fra cittadini e democrazia. E’ ormai molto tempo che i partiti non sono più capaci di offrire una socializzazione di massa alle pratiche e alle regole democratiche. In questo contesto il settore...

basicincome-800x540
REDDITO MINIMO ED EXPERIMENTAL GOVERNEMENT. IL CASO FINLANDESE

Reddito minimo. Molti di voi ne hanno letto e parlato in questi giorni, grazie ad una serie di articoli su Internazionale. Se vi interessa l’argomento, vi suggerisco di approfondire il caso finlandese. Proprio in questi giorni il Governo ha dato il via ad un esperimento molto interessante. Nel corso dei prossimi 2 anni circa 3mila finlandesi (attualmente disoccupati) riceveranno un assegno da 560 euro (l’equivalente del sussidio sociale minimo previsto dal sistema di welfare di quel Paese). Questo test su scala nazionale servirà a verificare se una misura di questo genere si rivela utile per: a) ridurre i costi amministrativi del sistema di welfare finlandese, legati all’erogazione di servizi simili; b) contrastare povertà, disoccupazione e diminuire le diseguaglianze. Questo “test” non è unico nel...

citimakers-800x540
CITY-MAKERS? INNOVATORI EUROPEI ALLA PROVA DELLE “INCRESPATURE SPAZIO-TEMPORALI”

Matteo Del Fabbro * per IN - Innovare x Includere Una via di mezzo tra un social forum, una fiera e una conferenza scientifica: se gli organizzatori del primo “City Makers summit”  europeo cercavano di stare in mezzo a mondi e pratiche diverse, senza voler essere etichettati con nessuno di essi, ci sono riusciti. E sono anche riusciti a legittimarsi come interlocutori qualificati del processo di costruzione delle politiche urbane dell’Unione Europea. Lo scorso 30 maggio, ad Amsterdam, si è svolto un evento istituzionale di portata storica, sebbene fatichi a farsi strada fuori dal circuito degli specialisti di politiche urbane: l’adozione da parte degli Stati membri dell’Unione Europea del “Patto di Amsterdam”, documento che porta a compimento un percorso iniziato formalmente 19 anni...

citymakers
MILANO CITY MAKERS: L’INNOVAZIONE NON È UN PRANZO DI GALA

Larga parte del lavoro politico e amministrativo che ha caratterizzato il laboratorio informale MilanoIN in questi anni è stata guidata da un'ipotesi forte: esiste un tipo di innovazione "diffusa" in grado di generare inclusione sociale in un perimetro più vasto di quello dei soli artefici dell’innovazione. Seppur nell’asprezza della crisi economica che non ha risparmiato la città, la capacità generativa del tessuto economico e sociale del nostro territorio ha saputo dar vita a nuove configurazioni produttive urbane e nuove forme di socialità e comunità. Questi fenomeni emergenti, inizialmente vissuti come marginali o laterali, lo sono sempre meno perché la contaminazione con il sistema di impresa o con l'associazionismo di stampo tradizionale è sempre più comune. L'esperienza amministrativa di questi 5 anni mi ha...

articolo5
L’INNOVAZIONE SOCIALE ALLA PROVA DELL’EQUAZIONE PER L’ECONOMIA REALE

In un post di un paio di anni fa esprimevo la necessità della composizione di una nuova equazione alla base dell’interpretazione del rapporto fra investimento, futuro, economia reale ed innovazione sociale. Nel corso della storia dell’uomo la matematica ha spesso interpretato o anticipato gli elementi e i cambiamenti che la società ha scelto poi come suo fondamento. In ogni epoca c'è sempre stato un nuovo paradigma che, una volta adottato, ha sconvolto tutto quel che in precedenza veniva dato per scontato o irrisolto. L’equazione per l’economia reale ed i suoi fattori devono oggi indiscutibilmente trovare una nuova soluzione, ancorandosi all'unico dato di realtà più che mai manifesto: la necessaria prossimità alla vita delle persone, ai loro bisogni, ai loro nessi e...

image_vitale
INNOVARE PER INCLUDERE. RIPENSIAMO INSIEME LE POLITICHE DI SVILUPPO

‘In. Innovare per includere’ esiste. E’ un’associazione. In altri termini è uno spazio di partecipazione, aperto a soci e attivisti per condividere pensieri, pratiche e politiche di sviluppo e sostegno all’occupazione. Abbiamo fondato un’associazione, non una società di consulenza, non una corrente di partito, non una rivista di opinione. Abbiamo creato un’associazione per mobilitare le risorse di tempo e intelligenza di chi vuole condividere con noi riflessioni e azioni. Questa associazione è assai importante per me. Per tanto tempo ho sofferto che le menti più brillanti della mia generazione fossero così disattente alle politiche a sostegno dell’impresa e dell’occupazione. La stessa idea di politiche industriali era in buona misura scomparsa dal linguaggio degli attivisti e dei militanti della mia generazione. La...